“Nessun colore che rifletta nella superficie d’un altro corpo, tinge essa superficie del suo proprio colore, ma sarà misto con i concorsi degli altri colori riflessi, che risaltano nel medesimo luogo”
Leonardo Da Vinci

Riflessi di luce sospesi negli sguardi reciproci di due amanti spiati tra le sfumature dei frammenti di realtà nuziale.
Un incontro, quello di Michela e Luca con l’occhio indiscreto della fotografia, che ha il sapore della neve bagnata di una serata di dicembre dove tutto ebbe inizio.
Uno sguardo di immagini realizzatosi l’estate seguente tra le piacevolezze di pensieri stretti tra i castani capelli della sposa con lo sguardo velato da una seducente rete di pizzo bianco.
Un racconto narrato tra le emozionanti paure d’amore dello sposo, protette dall’armatura di muscoli dell’Incredibile Hulk donatogli per l’occasione dalle piccole mani del proprio figlio.
Sfumature di vita condivise e mescolate alle follie di piacevoli oblii estivi tra piaceri dei sensi e dell’anima.

001002002b_103_cri0651003004006007009010013014015_092_cri0586016017019020024026027025028_129_dsc2225029_133_dsc2241030031032033034035_134_dsc2242037_153_dsc2349038_154_dsc2352-2039_147_dsc2315040041042044047045046048049050051052_184_dsc2409053054055056057_229_dsc2458058059060061063_268_dsc2487065_298_cri1098066_300_cri1110067068069070071072_370_cri1308073074075076077078079080081082083_358_cri1265084_372_dsc2625086_380_cri1358087088089_391_dsc2674090_393_cri1389091092095_420_cri1472096097099_442_dsc2747103104105_467_dsc2774106107109111112113114115117118119_516_cri1915

Leave A

Comment